. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

formazione e ricerca

dir. Francesco Russo

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

sviluppo locale

dir. Daniela Diamare

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

studi sociali

dir. Ciro Tarantino

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Dipartimenti

Il pensiero-struttura dell'iise emerge dallo statuto e dalle pagine del manifesto programmatico; la natura dinamica ed evolutiva discende invece dall'esperienza quotidiana di dieci anni di attività, dall'intreccio dei progetti e delle persone.
Si sovrappongono, dunque, il profilo della idealità e la tensione verso il pensiero europeista ed una prospettiva territoriale, di intensa relazione con la provincia e le sue contraddizioni. L'avvicinamento dell'astrattezza, delle avanguardie del pensiero al microcosmo della quotidianità è servito a svelare il principio della contiguità delle idee. L'Europa e la provincia rivelano imprevedibili segmenti di contatto.
Nella medesima prospettiva di dinamica continuità, l'attività dell'iise, si sviluppa in tre distinti dipartimenti.

> dipartimento di formazione e ricerca
Il dipartimento per la formazione e la ricerca ha l'obiettivo di incentivare coscienza critica, crescita culturale e spirito dialogico nei cittadini, attraverso la possibilità di confrontarsi intorno ad importanti questioni riguardanti la civiltà europea.
Il dipartimento cura le attività di ricerca e le pubblicazioni dell'iise, che riguardano la diffusione e l'approfondimento di tematiche inerenti le scienze, le arti, la storia, il pensiero politico, filosofico e giuridico d'Europa, e le questioni relative alle problematiche e le prospettive del Meridione, della Regione Campania e di Giugliano.
Il dipartimento si occupa inoltre dell'organizzazione di corsi di alta formazione e di formazione professionale, seguendo i principi di sussidiarietà orizzontale e di cultura della formazione continua.

> dipartimento di sviluppo locale
Il dipartimento per lo sviluppo locale è nato con la finalità di promuovere la rinascita del territorio, la difesa dell'ambiente, la formazione di una nuova classe dirigente preparata ad affrontare le trasformazioni del XXI secolo, mediante la realizzazione di studi e ricerche e attraverso l'organizzazione di convegni, seminari, dibattiti e mostre. In particolare il dipartimento, in ragione della conoscenza e della consapevolezza maturate sulle caratteristiche e vocazioni del territorio, si propone come partner degli enti locali nei processi di concertazione e come supporto alle agenzie di sviluppo nei progetti quali Equal, Urban e Agenda 21.

> dipartimento di studi sociali
Il dipartimento si pone come luogo di interconnessione fra l'analisi delle dinamiche storico-sociali e l'elaborazione di quadri operativi in grado di essere da stimolo, critica e supporto alla realizzazione delle politiche sociali, in connessione con gli enti locali e i gruppi territoriali; soggetto in grado di restituire al territorio i risultati di analisi e sperimentazione operativa degli studi e, allo stesso tempo, in grado di coinvolgere e farsi coinvolgere dal territorio nell'elaborazione delle analisi e delle sue applicazioni, con particolare riguardo alle fasce di popolazione in età scolare.