. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

organigramma

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

statuto

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

manifesto
programmatico

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

regolamento

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

bilanci consuntivi

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

credits

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

uqbar

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

appelli e discorsi

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

lettere e inviti

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

galleria immagini

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .





scarica adobe

Per la visualizzazione di alcuni contenuti pdf di questo sito è richiesto Acrobat Reader

Istituto > Uqbar

Precedenti
(estratto dall'atto costitutivo dell'iise)


L'Istituto Italiano per gli Studi Europei nasce dagli sforzi di un gruppo di giovani che opera da quasi dieci anni nell'area a Nord di Napoli attraverso una Associazione Culturale denominata Uqbar. L'Associazione, nata nel 1993 nel Comune di Villaricca, ha lavorato per i primi anni gestendo una struttura polifunzionale comprendente un teatro, una sala prove e una sala conferenze, e organizzando cineforum, rassegne teatrali, concerti musicali e seminari di studio nel territorio del Comune di Giugliano in Campania.
In questa prima fase l'Associazione ha svolto prevalentemente un'attività di promozione culturale anche attraverso la pubblicazione di due periodici, uno a carattere filosofico - letterario dal nome "Uqbar - appunti per il prossimo millennio", l'altro socio ­ politico dal nome "Uqbar e dintorni". L'Associazione ha cominciato inoltre a tessere un serie di rapporti con Enti Culturali e Istituzionali cercando di avviare una politica culturale comune, preparando, in questo modo, il terreno per un'iniziativa di più ampio respiro che ha visto, in questi ultimi anni, la realizzazione di una serie di progetti insieme ai Comuni di Villaricca, Giugliano, Mugnano e Melito, dando vita, per la prima volta, ad un vero e proprio calendario culturale comune.
A tal proposito l'Associazione Culturale Uqbar si è avvalsa in questi anni della preziosa collaborazione dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici fondato dall'avvocato Gerardo Marotta, organizzando cicli di seminari di specializzazione rivolti a giovani laureati e corsi per gli studenti degli istituti superiori tesi a una crescita del livello culturale delle giovani generazioni e allo sviluppo di una maggiore coscienza civile.
L'Associazione Culturale Uqbar ha lavorato nella consapevolezza della necessità di un coordinamento di tutte le forze intellettuali presenti sul territorio, che da anni vede le sue migliori speranze allontanarsi per la mancanza di collaborazione da parte dei referenti istituzionali e culturali.
L'assenza, nel territorio, di una politica per le giovani generazioni rende necessario lo spostamento dell'asse culturale dalla città alla provincia ed è per questo che dalla collaborazione tra l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, l'Associazione Culturale Uqbar e l'amministrazione del Comune di Giugliano in Campania, è nata l'idea della realizzazione di un centro di formazione e ricerca permanente.
In particolare si è pensato ad un Istituto di studi europei che, come è meglio espresso nel manifesto programmatico, potrebbe inserire la provincia di Napoli in una prospettiva più ampia e avvicinarla alle grandi problematiche del prossimo millennio.
Il Mezzogiorno d'Italia rappresenta una sfida fondamentale per il processo di integrazione sociale e culturale dell'Europa dei prossimi anni e, soltanto riuscendo a risolvere i problemi dei Sud d'Europa che per primi, con la Magna Grecia, hanno visto il sorgere della civiltà occidentale e che rivendicano il loro diritto di essere ancora una volta protagonisti, l'Europa potrà dire di essere riuscita veramente nel suo intento di unità culturale e politica.
L'Associazione Culturale Uqbar, insieme all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e al Comune di Giugliano ha già organizzato un ciclo di lezioni sulla storia dell'integrazione europea, e da questo progetto è nato un gruppo di studio, formato da giovani laureati, che da tempo sta lavorando a una rivista, dal titolo "Corriere d'Europa", che si occuperà dell'analisi dei possibili sviluppi della comunità europea.
E' per questo motivo che i membri dell'Associazione Culturale Uqbar e l'Avv. Marotta hanno considerato necessario dar vita per i prossimi anni ad una fondazione, denominata "Istituto Italiano per gli Studi Europei", per poter meglio organizzare le attività che si propongono.